Il duce, il re e il loro 25 luglio.pdf

Il duce, il re e il loro 25 luglio PDF

Pietro Ciabattini

LAutore espone una serena riflessione sui tragici e oscuri eventi che provocarono lultima seduta del Gran Consiglio del Fascismo e condussero lItalia alla resa dell8 settembre. Riflessioni e ragionamenti sulle vicende ingarbugliate e inverosimili accadute tra la fine del 1942 e lestate del 43 ed in parte ancora taciute.

dal Duce a Hitler tra le 12 e le 17 del 25 luglio [1943] recò dal re, alle 17 del 25 aprile [recte: luglio], lo citano nel loro libro13. È dunque assai strano che essi non si siano accorti che il presunto telegramma a Hitler reso noto da Festorazzi è soltanto un maldestro Il giorno dopo, il 26 luglio, il mondo è cambiato. Sui cittadini ignari viene scaraventato un titolone a nove colonne: “Badoglio a capo del governo. Le dimissioni di Mussolini accettate dal re”.

8.85 MB Dimensione del file
8884780888 ISBN
Gratis PREZZO
Il duce, il re e il loro 25 luglio.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.nettunofirenze.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Venticinque luglio e otto settembre 1943 sono due date cruciali nella storia d'Italia. Nella notte tra il 24 e il 25 luglio il Gran Consiglio del Fascismo approva con 19 voti favorevoli, 7 contrari e 1 astenuto, l'ordine del giorno presentato da Dino Grandi che esautora Mussolini dalle funzioni di capo del governo.

avatar
Mattio Mazio

25 luglio 1943: la caduta del fascismo e i suoi protagonisti Il Gran Consiglio vota l'Ordine del giorno di Dino Grandi, che destituisce Mussolini. L'illusione della pace e le conseguenze per i 19 25 luglio Il Gran Consiglio del fascismo è terminato nella notte con un voto contro di lui, ma Mussolini non sembra aver capito. Chiede di essere ricevuto dal re, solo per informarlo. Ma il re, a villa Savoia, lo fa arrestare. – Aggiornamento del 27.06.12 – La sala del Gran Consiglio del …

avatar
Noels Schulzzi

25 lug 2017 ... Il dibattito sul Fascismo è ancora ricco e vivo, seppur obnubilato dalle opposte idee politiche. I 74 anni intercorsi dalla caduta del regime e i 72 ... Si propone come erede della tradizione sindacalista-rivoluzionaria e di quella ... all'arresto degli Ebrei e alla loro deportazione nei campi di sterminio nazisti. ... del Governo Mussolini il 25 luglio 1943 ed è il Re a disporre l'arresto del Duce lo  ...

avatar
Jason Statham

Molti però erano già fuggiti e soltanto sei di loro vennero arrestati. Tranne Tullio Cianetti, che aveva ritrattato il suo voto la mattina del 25 luglio, furono tutti condannati a morte nel corso del “processo di Verona”. La sentenza fu eseguita tramite fucilazione l’11 gennaio del 1944.

avatar
Jessica Kolhmann

I retroscena del 25 luglio: 70 anni fa la caduta del Duce 14/07/2013 da Comitato Fiorentino per il Risorgimento Il fatalismo di Mussolini, le gravi incertezze dei congiurati La questione giuridica C’è chi ritiene che l’ordine del giorno Grandi abbia aperto la strada a un colpo di Stato ma altri ribattono che ci fu solamente l’esercizio di una legittima potestà del re