La foresta fossile di Dunarobba.pdf

La foresta fossile di Dunarobba PDF

Pierluigi Ambrosetti, Edoardo Biondi, Odoardo Girotti

Sfortunatamente, oggi, domenica, 26 agosto 2020, la descrizione del libro La foresta fossile di Dunarobba non è disponibile su sito web. Ci scusiamo.

Immagine di un tronco della Foresta Fossile di Dunarobba. ULTIMI AVVISI. Emergenza Covid-19.Consigliere di Parità della Provincia di Terni Pubblicata il 22/05/2020. Dal 22/05/2020 al 31/12/2020.

8.27 MB Dimensione del file
8885311067 ISBN
Gratis PREZZO
La foresta fossile di Dunarobba.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.nettunofirenze.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Dunarobba - La Foresta fossile, ai primordi della storia. Musei ; Risale a circa tre milioni di anni fa, tra la fine del Pliocene Medio ed il Superiore ed è stata scoperta alla fine degli anni Settanta durante lavori di estrazione dell’argilla dalla cava. I tronchi portati alla luce sono circa cinquanta ed appartengono a gigantesche conifere La Foresta Fossile di Dunarobba ospita circa 30 porzioni basali di tronchi di grandi conifere che presentato uno stato di sub-fossilizzazione dei tessuti lignei molto particolare. A rendere questa foresta unica nel suo genere, anche il fatto che questi alberi si sono fossilizzati in posizione eretta, con le radici ancora piantate nel suolo.

avatar
Mattio Mazio

La foresta fossile è costituita da alberi fossili appartenenti ad una specie di sequoia gigante prsente in Italia oltre un milione di amni fa (nel Quaternario antico). La particolarità di questa foresta è che gli alberi si sono fossilizzati in posizione verticale e non orizzontale come nelle altre foreste fossili, già di per se molto rare, giunte fino a noi. La Foresta fossile di Dunarobba, situata nell'omonima località in provincia di Terni, risale a circa 3 milioni di anni fa e, per le sue caratteristiche, è uno dei siti paleontologici più importanti del mondo. Visitabile con guida specializzata partendo dall'adiacente Centro di Paleontologia Vegetale, la Foresta è costituita da circa 50 enormi tronchi di conifere spezzati che hanno

avatar
Noels Schulzzi

Non solo la vecchia Befana alla Foresta Fossile di Dunarobba ma una grande festa pensata per i grandi e i bambini, in compagnia di Donna Ursina una dolce e giovane “Domina Herbarum” o La Foresta Fossile di Dunarobba è una realtà quasi unica nel suo genere, grazie proprio alle particolari condizioni che hanno reso possibile un processo di fossilizzazione: il legno, contrariamente a quello che osserviamo nella maggior parte dei siti simili, non si è pietrificato; …

avatar
Jason Statham

Presentato in Provincia il nuovo soggetto. «Siamo tutta gente del posto» AVIGLIANO UMBRO (Terni) – È stata presentata stamattina in Provincia alla stampa la cooperativa Surgente a cui il Comune di Avigliano Umbro, tramite bando, ha assegnato la gestione della Foresta Fossile di Dunarobba per i prossimi 8 anni.

avatar
Jessica Kolhmann

Presentato in Provincia il nuovo soggetto. «Siamo tutta gente del posto» AVIGLIANO UMBRO (Terni) – È stata presentata stamattina in Provincia alla stampa la cooperativa Surgente a cui il Comune di Avigliano Umbro, tramite bando, ha assegnato la gestione della Foresta Fossile di Dunarobba per i prossimi 8 anni. La Foresta Fossile di Dunarobba venne alla luce verso la fine degli anni ’70, all’interno di una cava di argilla destinata alla fabbricazione di mattoni per l’edilizia. I resti dei circa cinquanta tronchi di gigantesche conifere attualmente visibili costituiscono un’eccezionale e rara testimonianza di alcune essenze vegetali che