Noi, Celti e Longobardi.pdf

Noi, Celti e Longobardi PDF

Gualtiero Ciola

Noi, Celti e Longobardi si propone come una contro-storia, una ricerca finalizzata ad esporre le varie componenti etniche che hanno fatto concretamente lItalia-Nazione, spesso trascurate a privilegio dellespansione e del lustro dellImpero Romano, considerato da sempre il padre naturale della nostra nazione. 26 cartine topografiche e un percorso a ritroso per riappropriarci delle nostre origini, per riacquistare la memoria storica e imparare a riconoscere quelle civiltà che ci hanno segnato profondamente come popolo e ci hanno trasmesso valori come la libertà, il senso di giustizia, la fedeltà alla parola data, il coraggio, il senso dellonore. I cosiddetti barbari non sono stati solo degli intrusi, ma hanno saputo infonderci dei principi primordiali e fatto di noi un popolo che vive, ascolta e che osserva.

In realtà la Padania era popolata da genti diverse dai galli, come i veneti allora chiamati “Wenedi” o “Windi”, = “I Bianchi”(Noi Celti e longobardi, Gualtiero Ciola), popolo di origine caucasica stanziato nell’attuale pianura veneta, l’Istria e le isole della Dalmazia, nelle quali sono sbarcati provenienti dalla Grecia, Albania e dall’Italia centrale, dove venti generazioni La situazione genetica conferma il peculiare quadro etnico dell'Italia, delineato nello scorso post a proposito di sottorazze e fenotipi. L'Italia, a ben vedere, è una Nazione in un certo senso multietnica (non multirazziale, si badi bene) ma assolutamente europea, per quanto coesa da eventi storico-culturali e politici ben precisi, come la romanizzazione, che ha anticipato di…

6.66 MB Dimensione del file
8895215168 ISBN
Noi, Celti e Longobardi.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.nettunofirenze.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

15 feb 2019 ... Noi, che siamo Celti e Longobardi, e non merd..ccia levantina e mediterranea”. Con queste parole, l'allora punta di diamante della Lega Nord ...

avatar
Mattio Mazio

Il libro con il quale è conosciuto dai più è “Noi, Celti e Longobardi” una ricerca dal carattere pionieristico, prima opera a guardare ai Celti cisalpini come fondatori ...

avatar
Noels Schulzzi

Noi amiamo i Ciccioli ... a.C.) e l'alto Medioevo (VIII secolo d.C.), quali Etruschi, Celti, Latini e Longobardi, ebbero tutte in gran conto l'allevamento del maiale e il  ... Noi abbiamo 23 paia di cromosomi ereditati da nostro padre e da nostra madre, ... densamente popolato dai veneti e più dai carnici, un popolo di origine celtica. ... dopo la caduta dell'impero romano, da parte di ostrogoti, unni e longobardi, ...

avatar
Jason Statham

Noi siamo Celti e latini, Italiani ed Europei, e se mi è consentito esprimere un giudizio personale, abbiamo il diritto ed il dovere di riscoprire e valorizzare, di rivendicare ogni parte della nostra eredità e della nostra identità, tanto più oggi, in un mondo che tende al livellamento ed al depauperamento dei popoli e delle culture, ad un appiattimento in cui potrebbe non restare all

avatar
Jessica Kolhmann

padana fino alla Puglia e alla Basilicata, si consideravano tutti Longobardi. L’identità italiana moderna è una stratificazione in cui si intreccia anche la loro eredità: tutti noi siamo un po’ Celti, un po’ Romani, un po’ Greci, un po’ Arabi e un po’ Longobardi». Ma chi erano i Longobardi?